Gnatologia

Gnatologia

01.

GNATOLOGIA

La gnatologia è un settore della medicina afferente all’odontoiatria che studia la fisiologia e fisiopatologia del complesso cranio-cervico mandibolare e si occupa della clinica ad esso relativa (prevenzione, diagnosi, trattamento, riabilitazione).

02.

STIMOLAZIONE ELETTRICA LINGUALE

La stimolazione elettrica della superficie mucosa dorsale anteriore della lingua ha dimostrato la sua efficacia in una serie di disturbi di tipo neurologico, in cui sono presenti alterazioni anatomiche o funzionali.

03.

DOLORE ORO-FACCIALE

Il dolore della bocca e del volto è una condizione che affligge molti pazienti. Considerata la localizzazione della sintomatologia diverse discipline mediche sono coinvolte: Odontoiatrica, Otorinolaringoiatrica, Oculistica, Neurologica, Neurochirurgica, Psicologica e Fisioterapica/Osteopatica.

elettromiografia-min

Cos'è

Gnatologia (dal greco antico Gnatus = mascella e Logos = parola, discorso)

La gnatologia è un settore della medicina afferente all’odontoiatria che studia la fisiologia e fisiopatologia del complesso cranio-cervico-mandibolare e si occupa della clinica ad esso relativa (prevenzione, diagnosi, trattamento, riabilitazione).

Diagnosi neuromiofasciale

L’“Odontoiatria Neuromiofasciale non lineare” si differenzia perché considera il sistema corpo una unità fisiologica, non può occuparsi solamente di bocca, denti, articolazione temporo-mandibolare… (sistema stomatognatico) ma si pone  l’arduo compito di promuovere la Salute favorendo l’ equilibrio armonico delle parti, al fine di ampliare le capacità di risposta a stimoli interni ed esterni.

Il trattamento dei disturbi cranio-mandibolari passa attraverso una corretta diagnosi Neuromiofasciale che permette di comprendere le vere cause del problema, spesso, multifattoriali.

Approccio multi / interdisciplinare

Per tale motivo è fondamentale che l’ approccio al paziente sia multi/interdisciplinare, cioè che esista una concreta collaborazione con i diversi specialisti e che questa, sia una integrazione efficace. Ma non solo, è altrettanto importante che il Curante abbia competenze e conoscenze che vadano oltre la specialità di appartenenza. La neurofisiologia, la fisiopatologia e la psichiatria sono branche della Medicina che possono coadiuvare nella comprensione dei meccanismi eziopatogenetici, alla base del disturbo. 

Dentist's hand holding a model of jaws with braces on the background of the interior of the dental office.

Strumenti per la diagnosi

Gli strumenti di elezione per la diagnosi Neuromiofasciale sono: l’Elettromiografia di superficie con l’ integrazione della Chinesiografia e la Tens (stimolazione elettrica nervosa transcutanea). Questi dispositivi consentono di valutare lo stato di attivazione elettrica del sistema stomatognatico e posturale, in condizione di base e dopo lo stimolo “provocatorio” della Tens. Elettromiografia, Chinesiografia e Tens sono strumenti presenti presso la sede dello studio e utilizzati, in modo esclusivo, da personale Medico/Odontoiatrico altamente preparato e aggiornato nella esecuzione, interpretazione e refertazione dei relativi esami.

Patient male at dentist

Stimolazione elettrica linguale

La stimolazione elettrica della superficie mucosa dorsale anteriore della lingua ha dimostrato la sua efficacia in una serie di disturbi di tipo neurologico, in cui sono presenti alterazioni anatomiche o funzionali.
Spesso il meccanismo che genera tali disturbi è ricollegato all’alterazione dei circuiti della vigilanza (arousal) e i benefici della stimolazione linguale sono attribuiti al riequilibrio di tale sistema.

A livello Odontoiatrico, la stimolazione elettrica nervosa transcutanea (tens) a ultra bassa frequenza (0,66
hertz) mostra la sua efficacia sul sistema muscolare autonomo e sul controllo delle via discendenti che modulano il dolore e avviene con somministrazione a livello cutaneo, nell’area anteriore al trago e non sulla superficie mucosa della lingua. L’uso di tale tecnica di stimolazione a livello linguale apre il campo a nuove applicazioni cliniche per il trattamento di alcuni disturbi cronici.

Dolore oro-facciale

Il dolore della bocca e del volto è una condizione che affligge molti pazienti. Considerata la localizzazione della sintomatologia diverse discipline mediche sono coinvolte:

  • Odontoiatrica
  • Otorinolaringoiatrica
  • Oculistica
  • Neurologica
  • Neurochirurgica
  • Psicologica 
  • Fisioterapica/Osteopatica

 

Il dolore acuto di questa area è generalmente risolvibile con l’intervento terapeutico dello specialista competente. Problematico, invece, è l’approccio al dolore cronico oro-facciale, spesso associato, a un disordine temporo-mandibolare. Questa condizione è caratterizzata da: algia muscolare, articolare e limitazione funzionale del movimento di apertura e chiusura della bocca. La Gnatologia è la branca della Medicina/Odontoiatria che si occupa di eseguire una attenta valutazione diagnostica e proporre, con un approccio multidisciplinare, piani di trattamento adeguati al singolo paziente. In questo contesto, la stimolazione elettrica linguale rappresenta una possibilità terapeutica.

Woman at dentist office